Il padiglione d'oro

… è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo … (A. Baricco)

Il lirismo, la grazia, la passione e la musicalità di Margot Fonteyn

Margot Fonteyn (Reigate, 18 maggio 1919 – Panama City, 21 febbraio 1991) è stata una danzatrice inglese, tra le più grandi dei suoi tempi. Studiò a Londra con l’insegnante russa … Continua a leggere

ottobre 21, 2012 · 1 Commento

Vaslav Nijinsky: un urlo prima del silenzio

Vaslav Nijinsky (1889 – 1950) “Con la sua danza, i suoi balletti, il suo diario, la pazzia, Vaslav Nijinsky ci manda infiniti segnali. Con i gesti, con gli scritti ci … Continua a leggere

aprile 23, 2012 · Lascia un commento

Six steps for life…till death: in ricordo di Rudik

E dopo un libro “leggero”, uno ben più ponderoso, sia per il peso artistico e umano del personaggio, che per la qualità e la quantità degli argomenti trattati.  Si tratta della … Continua a leggere

aprile 15, 2012 · 9 commenti

Dal Sudafrica all’Europa: la vita breve di John Cranko

John Cranko, nato a Rustenburg, in Sudafrica, nel 1927, studiò danza presso l’Università di Cape Town, dove creò la sua prima coreografia: una suite da L’Histoire du Soldat di Stravinskij … Continua a leggere

ottobre 10, 2010 · Lascia un commento

Deconstruct to reconstruct: William Forsythe

  Ballerino, coreografo e direttore americano (Long Island, New York, 1949), Forsythe viene considerato uno degli esponenti più significativi della tendenza definita “post-classicismo” ed il più autentico erede di George … Continua a leggere

settembre 3, 2010 · Lascia un commento