Il padiglione d'oro

… è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo … (A. Baricco)

“Caro Roberto…” Ricordi e pensieri sparsi guardando il film “Roberto Bolle. L’arte della danza”

bolle_loc

Caro Roberto…
L’abbiamo visto una volta, due volte, e avremmo voluto non finisse mai. Perché il film-documentario “L’arte della danza” ci ha permesso di rivivere la nostra più bella stagione estiva di danza, in quel torrido luglio 2015 nel quale la nostra amicizia e la nostra passione comune ci ha fatto attraversare l’Italia per seguire tre fra le tappe più amate del Bolletour: Verona, Pompei e Roma.
Siamo venute in viaggio con te, passo dopo passo, tra le vestigia della nostra storia, tra quelle pietre millenarie che sono state testimoni di tanti eventi importanti e di piccoli momenti quotidiani e che hanno assistito, muti guardiani e incantevoli scenari, allo svolgersi dell’arte più antica del mondo.
Nel vederti sul grande schermo abbiamo sentito lo stesso battito forte del cuore e provato la stessa grandissima commozione di quando sei apparso nelle vesti di Apollo fra le rovine del Teatro Grande di Pompei; la stessa energia e gioia che Excelsior trasmette con la sua musica imperiosa e la frizzante coreografia. L’emozione profonda suscitata dalla delicatezza di Opus 100-Für Maurice, una perla rara nella storia della danza. La passione travolgente di Carmen, con l’indimenticabile silhouette nera di Don José che si stagliava contro gli imponenti resti delle Terme di Caracalla illuminati di rosso amore. L’Arena di Verona, commovente balcone naturale per un Romeo e Giulietta che ci ha rapito per la delicatezza e la forza della coreografia e la musica che raggiunge ogni volta più profondamente la parte più intima del nostro cuore. La suggestione ogni anno accresciuta dalla maturità del movimento di Canon in D major, un passo a tre maschile di una bellezza sconvolgente.

Viaggio nella Bellezza Tour - Roberto Bolle & Friends - Pompei, Teatro Grande 25 luglio 2015

Ma oltre a farci rivivere emozione dopo emozione gli splendori del palcoscenico e l’entusiasmo dell’attesa e dei saluti al termine di ogni spettacolo, ci hai portato con te dietro le quinte, durante le prove, nell’intimità della tua camera d’albergo, nei (rari) momenti di relax; attraverso il tuo sguardo abbiamo potuto scorgere la gioia e l’emozione – la nostra, che è anche la tua – dopo il bagno affettuoso di folla, l’ansia del pre-spettacolo, e anche il timore nell’affrontare per la prima volta certi passi complessi. Tutto questo per ricordarci che le grandi ballerine e i grandi ballerini che applaudiamo sul palcoscenico e che consideriamo quasi esseri sovrumani per la grazia, la bellezza, la positività che ci donano, sono invece esseri umani, con le loro fragilità, la fatica, il duro lavoro, l’impegno costante. Per ricordarci che la vita non fa sconti a nessuno e che tutto quello che sembra regalato con facilità è in realtà frutto di sacrificio, caparbietà, impegno.

Viaggio nella Bellezza Tour - Roberto Bolle & Friends - Pompei, Teatro Grande 25 luglio 2015

Poi ci sono le doti naturali… Quelle di danzatore sono sotto gli occhi di tutti e in ogni occasione abbiamo modo di trovare una conferma e, anzi, di osservare l’evoluzione della tua danza che cresce e matura con te, arricchendosi delle esperienze di vita che donano spessore e sfumature sempre diverse alle tue interpretazioni. A quelle di uomo, più personali, ci siamo avvicinate poco alla volta, “in punta di piedi”, noi che ti seguiamo e ti “conosciamo” da tanti anni ormai e che abbiamo imparato a rispettare i tuoi silenzi, a ricevere come un dono prezioso i tuoi sorrisi, a godere della tua simpatia, ad accogliere con gioia e anche con una sorta di tenerezza un tuo maggior desiderio di farti conoscere anche al di là e al di fuori della tua professione, rivelando in modo ancora più evidente l’ironia, l’umanità, l’istrionismo e il carisma che erano celate dalla timidezza e dalla riservatezza. Abbiamo imparato a stimarti e ad apprezzarti sempre di più, consapevoli di avere la fortuna di vivere nei tuoi stessi anni e di poter godere della tua Arte. A tutto questo pensavo…pensavamo…mentre sul grande schermo scorrevano le immagini del poetico documentario dedicato a te e alla danza e sapientemente diretto con grande sensibilità da Francesca Pedroni.
A tutto questo pensavo…pensavamo…mentre, con gli occhi spalancati sul tuo sogno, ci rendevamo conto, con emozione, di farne un pochino parte anche noi.
Grazie di esistere, magnifico Roberto!
>Manuela e #ledivine Anna, Eleonora, Jole, Lucia, Marina, Miriana, MonicaG., MonicaR., Rosa, Stefania, Velia<

roberto-bolle-larte-della-danza-ph-classica-4-610x329

Annunci

I vostri pensieri

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Picture live

Vivir con amor

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

La poesia di un arabesque

"La danza è il linguaggio nascosto dell'anima" Martha Graham

maplesexylove

_Fall in love with style_

Polvere o stelle

racconti, emozioni e pensieri danzanti

IO ME E ME STESSA

Per andare nel posto che non sai devi prendere la strada che non conosci

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

galadriel2068

emozioni, racconti e polvere... o stelle

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

L'angolino di Ale

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

Photo

usa gli occhi..

Paturnie e altre pazzate

Parole fatte a pezzi. Parole come pezzi. Di me. Io: patchwork in progress.

DANZA/DANZARE

considerazioni, training, racconti

Di acqua marina di Lucia Griffo

Just another WordPress.com site

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

jalesh

Just another WordPress.com site

Cetta De Luca

io scrivo

filintrecciati

Just another WordPress.com site

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

life to reset

drifting, exploring, surviving

hinomori

Fuoco e ghiaccio

Versi in rima sciolta...

Versi che dipingono la natura e non solo...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: