Il padiglione d'oro

… è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo … (A. Baricco)

Merii Kurisumasu: Merry Christmas con gli occhi a mandorla

natale in giappone

Merii Kurisumasu! direbbe un giapponese che vuole augurare Buon Natale.

In Giappone i cristiani sono circa il 3-4%, ma i giapponesi non rinunciano comunque a una festa meravigliosa come il Natale, sebbene venga considerata esclusivamente sotto il profilo consumistico, perdendo così un po’ della sua magia.
Il 25 dicembre in Giappone non è un giorno di vacanza, ma la popolazione festeggia comunque questa giornata (il 23 dicembre è invece festa nazionale, in quanto compleanno dell’attuale imperatore Akihito). Le luci natalizie si accendono già dalla fine di ottobre: luminarie, decorazioni su edifici e torri, musiche natalizie nelle stazioni e per strada, babbi natale che passeggiano e che, soprattutto nei centri commerciali, invogliano i clienti a fare acquisti.

Spettacolari illuminazioni a Tokyo: Shiodome

Il Natale, comunque, viene considerato soprattutto come festa romantica, da trascorrere insieme alla persona amata. Gli innamorati si scambiano regali (come a San Valentino) e vanno a cena fuori per festeggiare spesso le ragazze scelgono proprio questo giorno particolare per dichiarare i loro sentimenti!
I regali vengono scambiati comunque sia tra partner che tra amici e di solito si tratta di piccoli pensierini che possono andare dai peluches ai fiori ma anche gioielli, mentre per i più piccoli non manca il Babbo Natale; giapponese, ovviamente.
Il dolce tipico di questa festa è la Torta di Natale (Christmas Cake) o “Kurisumaki Keki”, che viene consumata la sera del 24 dicembre. Solitamente si tratta di una semplice torta di pan di spagna con panna e fragole, decorata a tema natalizio.

Kurisumaki Keki

Il termine “Christmas Cake” viene anche usato talvolta in senso dispregiativo verso le ragazze con più di 25 anni, con il senso che, passato il 25°compleanno, proprio come le torte di Natale dopo il 25 dicembre, nessuno avrebbe più avuto interesse verso di loro
Ovviamente non esiste una parola giapponese che significhi “natale” né un kanji per scriverlo, e l’augurio più utilizzato è l’inglese “Merry Christmas”, con una tipica pronuncia giapponesizzata, quindi “Merii Kurisumasu”, scritto in katakana (メリー・クリスマス) o molto spesso direttamente in alfabeto latino.
Il 25 dicembre è l’ultimo giorno dedicato al Natale, poiché i giapponesi non conoscono e quindi non festeggiano l’Epifania. Già dal 26 le decorazioni e gli alberi addobbati lasciano il posto ai preparativi per la festa del nuovo anno (l’oshogatsu).

siti

Annunci

3 commenti su “Merii Kurisumasu: Merry Christmas con gli occhi a mandorla

  1. wolfghost
    dicembre 25, 2014

    ahah diciamo che l’hanno un po’ stravolta questa festa! 😀 Incredibile cosa riesce a fare il consumismo, eh! Se pensiamo che i cristiani lì sono solo il 3-4%… 😐
    http://www.wolfghost.com

    Mi piace

  2. wolfghost
    dicembre 25, 2014

    oppssssssssss… quasi quasi mi dimenticavo gli auguri!!!! 😀 Auguriiiiiiiiiii! 😛
    http://www.wolfghost.com

    Mi piace

I vostri pensieri

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 24, 2014 da in Giappone, Oriente con tag , , , , , , .
Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

- Si crea ciò che il cuore pensa - @ElyGioia

Cap's Blog

La musica ha inizio dove finiscono le parole

Italo Kyogen Project

伊太郎狂言プロジェクト

Mr.Loto

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

'mypersonalspoonriverblog®

Amore è uno sguardo dentro un altro sguardo che non riesce più a mentire

Penne d'Oriente

Giappone, Corea e Cina: un universo di letture ancora da scoprire!

Memorie di una Geisha, multiblog internazionale di HAIKU di ispirazione giapponese

Ci ispiriamo agli antichi maestri giapponesi che cantarono la bellezza della natura e del cosmo, in 17 sillabe che chiamarono HAIKU

Il fiume scorre ancora

Blog letterario di Eufemia Griffo

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

Picture live

Vivir con amor

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

La poesia di un arabesque

"La danza è il linguaggio nascosto dell'anima" Martha Graham

Polvere o stelle

racconti, emozioni e pensieri danzanti

IO, ME E ME STESSA

Per andare nel posto che non sai devi prendere la strada che non conosci

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

Orizzonti blog

blog di viaggi

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

L'angolino di Ale

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

DANZA/DANZARE

considerazioni, training, racconti

Di acqua marina di Lucia Griffo

Just another WordPress.com site

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

jalesh

Just another WordPress.com site

Cetta De Luca

io scrivo

filintrecciati

Just another WordPress.com site

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

Sakura No Hana...

Composizioni in metrica giapponese

Versi in rima sciolta...

Versi che dipingono la natura e non solo...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: