Il padiglione d'oro

… è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo … (A. Baricco)

“Giulietto e Romea”: revisionismo in danza

 

Francesco_Hayez

Francesco Hayez, Giulietta e Romeo

“A Verona ci sono due famiglie rivali,
ma forse sarebbe meglio dire due clan mafiosi rivali:
i Muleti e i Capontecchi.”

Così inizia la personalissima ed esilarante versione del classico Romeo e Giulietta scritta da una nostra vecchia conoscenza, Velia Rizzoli Benfenati, delicata e ironica scrittrice per la quale consiglio vivamente un passaggio tra le pagine del suo blog http://veliaergoest.blogspot.it
(tra parentesi, ma solo perché l’inciso esula dalla vicenda degli amanti di Verona, sebbene l’argomento sia sempre l’amore, Velia ha scritto tra l’altro un delicatissimo e splendido racconto intitolato Amnésie à Paris, di cui parlerò in un prossimo post. Ma per chi lo volesse leggere, lo trova sul sito della Triskell Edizioni)

Qui, ora, il link al Romeo e Giulietta revisited, per sdrammatizzare la vicenda shakespeariana dopo aver letto la “versione seria” del balletto nel mio articolo precedente.

http://veliaergoest.blogspot.it/2011/08/revisionismo-parte-iii-giulietta-e.html

Annunci

2 commenti su ““Giulietto e Romea”: revisionismo in danza

  1. Eleonora
    ottobre 22, 2014

    Che dire se non che sto ridendo come una pazza!!! E’ un susseguirsi di idee esilaranti per esempio il pezzo scritto come un adolescente di oggi con i “ti lovvo”, le k al posto della c e via dicendo.
    E poi il frate scemo ……. Brava, brava, brava Velia!!

    P.S. A parte le battute voglio fare una riflessione sulla storia, conosciuta da tempo, delle probabili origini italiane di Shakespeare.
    A mio modesto parere, e che più modesto non si può, questa idea non è poi del tutto campata in aria.
    In effetti il bardo ha scritto tantissime opere, tra tragedie e commedie, ambientate in Italia dimostrando anche buone conoscenze dei luoghi.
    All’epoca certo, stiamo parlando del ‘500-‘600, non c’erano i tour operator e neanche eravamo ancora arrivati al periodo dell’Italia del “Grand Tour” in cui i giovani europei dell’aristocrazia e delle famiglie altolocate si imbarcavano in un viaggio che aveva come metà finale l’Italia con le sue bellezze, la sua cultura e la sua arte, al fine di perfezionare il proprio sapere (un esempio tra tutti W. Goethe).
    Quindi le sue conoscenze si possono certamente attribuire al fatto che lui conoscesse quei luoghi perché era italiano ed aveva avuto modo di conoscere molti luoghi di questo paese.

    Mi piace

  2. ilpadiglionedoro
    ottobre 22, 2014

    Grazie Ele per il tuo commento. Io non sapevo nulla riguardo questa presunta italianità di Shakespeare, una figura peraltro pervasa di mistero.
    A presto su queste pagine :-*

    Mi piace

I vostri pensieri

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

- Si crea ciò che il cuore pensa - @ElyGioia

Cap's Blog

La musica ha inizio dove finiscono le parole

Italo Kyogen Project

伊太郎狂言プロジェクト

Mr.Loto

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

'mypersonalspoonriverblog®

Amore è uno sguardo dentro un altro sguardo che non riesce più a mentire

Penne d'Oriente

Giappone, Corea e Cina: un universo di letture ancora da scoprire!

Memorie di una Geisha, multiblog internazionale di HAIKU di ispirazione giapponese

Ci ispiriamo agli antichi maestri giapponesi che cantarono la bellezza della natura e del cosmo, in 17 sillabe che chiamarono HAIKU

Il fiume scorre ancora

Blog letterario di Eufemia Griffo

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

Picture live

Vivir con amor

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

La poesia di un arabesque

"La danza è il linguaggio nascosto dell'anima" Martha Graham

Polvere o stelle

racconti, emozioni e pensieri danzanti

IO, ME E ME STESSA

Per andare nel posto che non sai devi prendere la strada che non conosci

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

Orizzonti blog

blog di viaggi

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

L'angolino di Ale

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

DANZA/DANZARE

considerazioni, training, racconti

Di acqua marina di Lucia Griffo

Just another WordPress.com site

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

jalesh

Just another WordPress.com site

Cetta De Luca

io scrivo

filintrecciati

Just another WordPress.com site

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

Sakura No Hana...

Composizioni in metrica giapponese

Versi in rima sciolta...

Versi che dipingono la natura e non solo...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: