Il padiglione d'oro

… è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo … (A. Baricco)

Sunshine Award 2013

Ho ricevuto un Oscar!
Ebbene sì…questa sera, con commozione, ma senza grandi discorsi, perché io non sono fatta per parlare ma piuttosto per ascoltare, accolgo qui, tra le pagine della mia amata creatura, questo “premio”: il “Sunshine Award”, che viene assegnato dai blogger ai loro blog preferiti.
Quale modo migliore per festeggiare un anno di vita del Padiglione, nato dalle ceneri dei miei due precedenti blog splinderiani (uno dei quali, lasciatemi vantare un po’, dai, permettetemelo, ha ricevuto il “Sunshine Award” nel 2011 da parte di molti amici della famiglia di Splinder)?
Per questa emozione ringrazio di cuore la mia cara social-amica Velia (a proposito…visitate il suo bellissimo, vivo, vero, blog http://veliaergoest.blogspot.it).
Riprendo un po’ le sue parole per adempiere ai compiti assegnati a chi riceve il “Sunshine Award”.

Ci sono tre regole precise:
1. Scrivere un post dedicato al premio
2. Taggare altri blogger meritevoli
3. Rispondere alle domande collegate al premio

Il post, con piacere e divertimento, lo sto scrivendo, quindi il primo punto è assolto.

Per quanto riguarda il secondo punto, non so quali altri blog siano stati premiati. Alcuni avranno ricevuto molti “Oscar”. Io ne scelgo tre:
1. http://carolinescornerblog.wordpress.com
Il delizioso ed eclettico blog poliglotta della dolcissima Caroline Andreea, con cui condivido molte passioni, molti pensieri e, soprattutto, le sfumature delle nostre anime.
2. http://dovenonso.wordpress.com
La poesia di Daniele…ehi…non dico “poesia” a caso: lui è un vero poeta, scrive libri! E poi è un fotografo che getta uno sguardo sapiente sul mondo. E poi ci facciamo lunghe chiacchierate. E poi….cosa fate ancora qui? Andate subito sul suo blog!
3. http://paolostella.wordpress.com
Paolo…quanti “Sunshine Award” ti sono arrivati? Centinaia… Ecco ora anche il mio. Non può mancare, perché Paolo, sappiatelo, prima di scrivere si leva il cuore, lo appoggia a fianco del pc, ne toglie un pezzettino e con quello scrive. Con quel cuore che ride, soffre, piange, recita, ascolta, osserva, batte all’unisono con i palpiti della vita.

Arriviamo ora al terzo punto, quello che forse mi piace meno…non amo molto essere “interrogata”, ma devo arrivare fino in fondo, quindi…via!

Colore preferito? Ho sempre amato alla follia il nero, ma con gli anni ho aggiunto qualche tocco di colore.
Animale preferito? Adoro tutti gli animali. Sono una che mette in salvo le chiocciole se le trovo in mezzo alla strada. Ma l’animale preferito è senza dubbio il cane.
Drink analcolico preferito? Preferisco l’alcolico. Ma se proprio devo, un Sanbitter please!
La mia passione? E qui mi voglio… E’ difficile sceglierne una… Danza, arte, fotografia, oriente, leggere, scrivere, e mi fermo qui.
Numero preferito? Direi proprio nessuno.
Preferisci Facebook o Twitter? Sono in periodo da nausea da social, però… diciamo che su twitter rido, piango, scrivo e leggo e “chiacchiero” di più.
Fare o ricevere regali? Mi piace farli, ma vado in ansia. Però mi piace tanto riceverli!
Modello/a preferito? Non saprei. Ho superato questa fase. Mi piacciono gli uomini veri, nel senso di meno perfetti ma con lo sguardo che punta dritto al cuore.
Fiore preferito? I girasoli mi mettono allegria, come i tulipani. Ma le rose e le camelie dove le mettiamo?
Giorno preferito della settimana? Forse mercoledì. In medietas stat virtus.
Quante sono le tue ore di sonno ideali? Non dormo molto, direi 6-7 ore al massimo.
Cosa ti fa arrabbiare più di ogni altra cosa? L’ipocrisia, l’ambiguità nei sentimenti, l’indifferenza, la mancanza di chiarezza.
Credi nel destino? Sì, nulla avviene per caso. Nulla.
Piatto preferito? Il cioccolato è un “piatto”? Non credo… Allora direi i primi e il pesce.
Qual è il tuo sogno più grande? Mi avvalgo della facoltà di non rispondere. Il sogno c’è, ma non si dice.
Qual è la cosa più importante che vorresti insegnare a tuo figlio? Se avessi voluto figli, li avrei fatti moltisimi anni fa. Ma non ho mai sentito il richiamo del famoso orologio biologico. Quindi non mi pongo proprio il problema. Devo ancora imparare molto io.
Per cosa vorresti essere ricordato da parenti e amici? Non saprei. Alla fine si viene ricordati per delle sciocchezze: un tic, la camminata, il modo di girare il viso.
Qual è stata o potrebbe essere la tua più grande conquista? Una maggiore serenità interiore. Ora è quasi inesistente.
Quale parte del tuo corpo ritieni perfetta? Ma andiamo! Nessuno ha una parte “perfetta”, grazie a Dio. Non siamo robot.
Hai qualche cosa che ti tieni dentro e non hai il coraggio di esporre a parenti/amici/amanti? Se non lo dico a loro lo vengo forse a scrivere qui?
Ti reputi speciale e importante per questo mondo? Per il mondo, no. Ma per qualcuno credo di sì.
Se potessi tornare indietro cosa cambieresti? Il mio atteggiamento nei confronti di un amico.
Qual è la città che ti porti nel cuore e in cui vorresti vivere? Da ragazza ho pensato di andare a vivere a Londra. Adesso…non so…ovunque…comunque…dove mi porta il cuore. Non l’amore…il cuore!
Quali sono le tre cose che guardi per prime in un uomo? Gli occhi, le mani, il sorriso.
Ti sei mai sentito nel posto sbagliato e nel momento sbagliato? Non mi viene in mente nulla.
Hai mai vissuto il Sogno? Sì, l’ho vissuto.
Il prossimo viaggio che vorresti fare? …uno solo? Giappone naturalmente e, vedendo le splendide foto della mia social-amica Ina, direi anche Bali. Oriente comunque.

Che fatica!!!
Ora devo porre le mie tre domande. Eccole:
1. In una scala da 1 a 10, quanto sei felice in questo periodo della tua vita?
2. Cosa hai sempre desiderato provare e non hai mai avuto il coraggio?
3. Qual è il tuo ricordo più imbarazzante?

Credo di aver terminato: ricevuto il premio, scritto il post, scelto i miei blog preferiti, risposto alle domande, posto le mie…
Non mi resta che ringraziare ancora Velia, con un grande abbraccio!

Annunci

I vostri pensieri

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 14, 2013 da in Uncategorized con tag , , , , .
Un Dente di Leone

La quinta età: un soffio di vento sul dente di leone

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Picture live

Vivir con amor

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

mammacomepiove!

Donna. Mamma. Sognatrice. In proporzioni variabili.

La poesia di un arabesque

"La danza è il linguaggio nascosto dell'anima" Martha Graham

maplesexylove

_Fall in love with style_

Polvere o stelle

racconti, emozioni e pensieri danzanti

IO ME E ME STESSA

Per andare nel posto che non sai devi prendere la strada che non conosci

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

galadriel2068

emozioni, racconti e polvere... o stelle

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

L'angolino di Ale

... è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo ... (A. Baricco)

Photo

usa gli occhi..

Paturnie e altre pazzate

Parole fatte a pezzi. Parole come pezzi. Di me. Io: patchwork in progress.

DANZA/DANZARE

considerazioni, training, racconti

Di acqua marina di Lucia Griffo

Just another WordPress.com site

17 e 17

UN PO' PIU' DI TWITTER, UN PO' MENO DI UN BLOG

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

jalesh

Just another WordPress.com site

Cetta De Luca

io scrivo

filintrecciati

Just another WordPress.com site

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

life to reset

drifting, exploring, surviving

hinomori

Fuoco e ghiaccio

Versi in rima sciolta...

Versi che dipingono la natura e non solo...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: