Il padiglione d'oro

… è sempre un qualche meraviglioso silenzio che porge alla vita il minuscolo o enorme boato di ciò che poi diventerà inamovibile ricordo … (A. Baricco)

Le scoperte di Nijinsky e la teoria del Taiji

Riporto l’interessante articolo di Millicent Hodson (traduzione di Amanda Carloni) apparso su “Danza e Danza” del Giugno 2010, in cui l’autrice espone un curioso e avvincente parallelismo fra gli studi … Continua a leggere

marzo 23, 2020 · Lascia un commento

“Don Chisciotte”: amori e contrasti nella colorata Spagna – Trama e note di stile

La coreografia qui sotto riportata è di Alicia Alonso, per il Ballet Nacional de Cuba. Sostanzialmente non ci sono grosse varianti rispetto alle altre coreografie tradizionali, eccezion fatta per il … Continua a leggere

marzo 17, 2020 · Lascia un commento

“La ragazza del Kyūshū”: un avvincente noir dal Paese del Sol Levante

Un noir sottile, che accompagna il lettore pagina dopo pagina, con il ritmo lento ed elegante della letteratura giapponese, le forme di cortesia e il rispetto delle apparenze tipici della … Continua a leggere

marzo 12, 2020 · Lascia un commento

Una maratona lunga cinquant’anni: la strana storia del guardiano della collina dei ciliegi

Anche un uomo impassibile a ogni cosa Si commuove ascoltando il primo vento dell’autunno. Saigyo Hoshi, poeta giapponese, 1140 ca. E’ strano il percorso che mi ha portato alla lettura … Continua a leggere

febbraio 29, 2020 · Lascia un commento

Alessandra Ferri è la divina Duse per John Neumeier

#ledivine, sì, ma non solo il “divino” Bolle… 🙂 Ad inizio febbraio, infatti, alcune Divine si sono recate a Venezia per assistere al bellissimo balletto creato dal grande John Neumeier … Continua a leggere

febbraio 19, 2020 · Lascia un commento

«Nulla di quanto facciamo sposta la storia del mondo, tutto lo fa»: il “kaze no denwa” in “Quel che affidiamo al vento” di Laura Imai Messina

Credo che a tutti capiti di parlare nel proprio intimo con le persone care non più in vita. Ma chi lo ha mai fatto sollevando la cornetta di un telefono? … Continua a leggere

febbraio 16, 2020 · Lascia un commento

“Serata Van Manen-Petit”: le introspezioni dell’anima viste da due grandi maestri del ‘900. Un grandissimo Roberto Bolle per “Le Jeune Homme et la Mort”.

In scena in questi giorni alla Scala (23 gennaio-8 febbraio 2020) c’è Serata Van Manen-Petit, spettacolo che si colloca nella collana dei balletti su musica da camera. Contemporanei del periodo … Continua a leggere

febbraio 3, 2020 · Lascia un commento